Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo. Leggi Informativa estesa.

La Master Engineering srl è una società di consulenza aziendale, altamente specializzata nel settore della Salute e Sicurezza sul posto di lavoro.

Lo studio si muove con creatività ed intelligenza, così da modellare ogni immagine e ogni idea intorno alle esigenze del Cliente. Fra i propri clienti annovera piccole, medie e grandi imprese, Enti pubblici, Ospedali e Caserme.

La Master Engineering ha una struttura composta da un gruppo di professionisti altamente qualificati ed esperti in grado di risolvere le problematiche inerenti sia il settore pubblico che quello privato, affrontando in modo sistematico le sfide che ci vengono sottoposte.

 

safety web

Serietà e professionalità sono le chiavi con cui ci proponiamo al cliente.

Sicurezza sul Lavoro

Cos'è lo stress lavoro-correlato

Tra gli obblighi non delegabili del datore di lavoro è prevista, ex art. 17 DLgs 81/08 l’attività di “valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’art. 28 DLgs 81/08”.
Si ricomprendono, quindi: “tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari, tra cui anche quelli collegati allo stress lavoro-correlato”.

Lla nuova normativa introdotta dal T.U. prevede la stesura obbligatoria del Documento Valutazione Rischi ( DVR ) che permette di incidere in modo positivo sull’efficienza lavorativa, sia perché consente ai lavoratori dipendenti di evitare rischi da stress lavoro-correlato e quindi stare in salute, sia perché una maggiore efficienza individuale comporta vantaggi positivi, sia in termini organizzativi che di incidenza economico-produttiva all’azienda, entità astratta, in qualunque settore essa operi.

Nella redazione del documento di valutazione dei rischi il datore di lavoro si avvale dell’aiuto del RSPP e del medico competente, al quale è attribuito il compito di sorveglianza sanitaria per eliminare o ridurre non solo il rischio valutato e valutabile, ma anche il rischio residuo, che spesso è causa di patologie o alterazioni allo stato di salute del lavoratore dipendente.
Quindi la valutazione del rischio e la redazione del relativo documento sono il primo fondamentale passaggio per approcciarsi alle problematiche dello stress lavorativo, per poi poter agire con un programma di sorveglianza sanitaria mirato, anche se non sempre necessario.


 

StampaEmail

Esposizione al Rumore


Il rumore negli ambienti di lavoro è uno dei problemi più importanti tra quelli compresi nell’igiene del lavoro e proprio il moltiplicarsi delle fonti di rumore è uno dei principali fattori di rischio per i lavoratori.

Il tempo di esposizione e la pressione sonora sono fattori fondamentali per definire l’azione biologica del rumore stesso.

Ogni titolare di un'attività di tipo artigianale, industriale o di un pubblico esercizio, che all'interno e/o all'esterno della propria proprietà ha delle sorgenti di rumore deve rispettare quanto stabilito dalla normativa vigente in tema di inquinamento acustico.

La Master Engineering è in grado di eseguire i rilievi di impatto acustico dell’attività in funzione, in modo da verificare il rispetto di quanto stabilito dalla normativa vigente.

Come previsto nell’art. 6 dalla Legge N° 447/95 e dalle successive Leggi regionali, i Comuni devono approvare la zonizzazione acustica del territorio.

La Master Engineering è in grado di eseguire qualsiasi tipo di rilievo su tutto il territorio nazionale in quanto si avvale di Tecnici competenti in Acustica.


INDAGINI FONOMETRICHE SULL’ESPOSIZIONE ACUSTICA

  • Relazioni Acustiche per D.lgs 195/2006 relativo all’Esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti dagli agenti fisici (rumore)
  • Previsione di impatto acustico come da Legge 447/95, Legge Regionale 13/2001 e documento della Regione Lombardia del 08 febbraio 2002 “Modalità e criteri di redazione della documentazione di previsione di impatto acustico e di valutazione revisionale del clima acustico” relativo alla realizzazione, modifica o ampliamento di strade, ferrovie, aeroporti, scuole, ospedali, discoteche, impianti sportivi, circoli pubblici o privati, etc
  • Valutazione di impatto acustico per insediamenti produttivi D.M. 16 marzo 1998
  • Determinazione dei requisiti delle sorgenti sonore nei luoghi di intrattenimento danzante come da D.P.C.M. 18 settembre 1997
  • Piani di zonizzazione acustica come da Legge 447/1995 e L.R. 13/2001
  • Verifica delle caratteristiche tecniche sugli impianti elettroacustici D.P.C.M. 16/04/1999 n. 215



Responsabile Tecnico Dott. Gianfranco Pompeo Cicala

StampaEmail